Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

CORSO INTEGRATO DI DISEGNO E RILIEVO DELL'ARCHITETTURA

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2020/2021

Modulo: DISEGNO DELL' ARCHITETTURA

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2020/2021
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/17
Anno Terzo anno
Unità temporale
Ore aula 60
Attività formativa Attività formative di base

Canale: A-F

Docente GAETANO GINEX
Obiettivi Il corso si propone di fornire le nozioni relative alla conoscenza del linguaggio grafico per la rappresentazione dell’architettura e di attivare un processo di apprendimento che, attraverso il disegno, si relazioni con ambiti multidisciplinari (architettura, design, paesaggio) in uno studio sui sistemi, le nozioni e le tecniche della rappresentazione.
Si proporrà, inoltre, il disegno dal vero come strumento di conoscenza, analisi e comunicazione e si punterà all’acquisizione di competenze e abilità, volte alla restituzione grafica delle qualità geometriche e formali.
Il disegno dell’architettura, attraverso l’utilizzo di metodi applicativi, si pone come strumento di analisi, conoscenza e comunicazione:

1. il disegno come processo cognitivo,
2. il disegno come valore di osservazione,
3. il disegno come opera prima, tra conoscenza e misura,
4. il progetto del disegno, interpretazione percettiva di uno spazio.

Si proporranno, inoltre, esercitazioni di disegno dal vero e si punterà all’acquisizione di competenze e abilità volte alla restituzione grafica delle qualità geometriche e formali.

L’architettura indagata assumerà così il carattere di modello insediativo analizzato attraverso la Rappresentazione grafica di tutte le componenti che costituiscono la massa di informazioni che costituiscono un manufatto architettonico preso a modello.
I modelli, verranno studiati partendo da elaborazioni “classiche” (piante, prospetti, sezioni, assonometrie e prospettive), che condurranno alla definizione di un modello complesso digitale.
Due sono le parole chiave, Modello e Simulazione, che nel caso specifico si pongono come punto di contatto tra pensiero e realtà costruita.
Ci si propone inoltre di dare un quadro generale di riferimento sui principali aspetti teorici e operativi necessari a comprendere criticamente a livello comunicativo, espressivo, storico e teorico, le tecniche, i metodi e i linguaggi del disegno dell’architettura e del rilievo architettonico..
Le comunicazioni saranno integrate da esercitazioni grafiche aventi come tema lo studio di alcuni casi esemplificativi scelti da ciascun gruppo di lavoro.
Saranno inoltre illustrati i temi di lavoro e fornite tutte le indicazioni su metodi, strumenti, tecniche e scale di rappresentazione necessari alla comprensione della realtà morfologica oggetto di studio.
L’offerta didattica và quindi recepita come occasione per approfondire e imparare teorie, tecniche e metodi di rappresentazione, finalizzati alla comunicazione ed espressione del linguaggio della Forma architettonica e alla capacità di rappresentare ed analizzare una architettura con la finalità di proporne in sedi opportune una possibile modificazione.
La realtà costruita verrà rappresentata nell’essenzialità delle sue geometrie e dei suoi elementi architettonici, avvalendosi del disegno e del rilievo architettonico nelle sue varie forme: da quello a mano libera fino alle rappresentazioni di modelli tridimensionali complessi.
Il percorso formativo è incentrato su un programma fondato sui principali temi e sulle più recenti ricerche nel settore della rappresentazione finalizzati a comprendere quei processi che stanno profondamente modificando i contenuti didattici, progettuali e comunicativo/espressivi del pensiero architettonico contemporaneo.
Il corso si svolge attraverso una serie di lezioni teoriche, revisioni ed esercitazioni tematiche assistite.
Nel corso delle lezioni saranno illustrati i temi di lavoro e fornite tutte le indicazioni su metodi, strumenti e tecniche di rappresentazione da adottare.

Programma Programma del corso
Il Corso si articolerà in due momenti diversi (conoscitivo e applicativo) Il disegno e il rilievo dell’architettura.
I due momenti:
- un momento che prevede la presentazione dei contenuti da sviluppare come operazione da effettuare sul “campo” con l’illustrazione commentata dei materiali di base.
- un momento che prevede la definizione ed il completamento degli elaborati richiesti, supportati da incontri che avranno l’obiettivo di verificare le analisi effettuate sul “campo”.
In tale ottica verrà studiato nel modo più esteso possibile, il complesso tessuto morfologico di una architettura, come essa si costituisce nel suo rapporto tra architettura., forma, e ambiente e quali sono i sistemi di lettura per meglio comprenderlo e rappresentarlo.
Le procedure da adottare possono così essere sintetizzate:
- Identificazione della natura morfologica dei singoli elementi urbani che costituiscono l’armatura di un impianto urbano o di un sistema architettonico semplice;
- Analisi della gerarchia degli elementi esistenti funzionalmente e morfologicamente più stabili. “Identificazione della “Forma”.
- Particolare attenzione sarà rivolta alla elaborazione del modello digitale.
In ultimo il “progetto di rilievo” sarà inteso come operazione basilare da effettuare attraverso una serie consequenziale di fasi di lavoro.
Sono previsti moduli integrativi con esperti esterni.
Argomenti trattati
Gli argomenti che di seguito si elencano, saranno ampiamente approfonditi e alcuni di essi potranno divenire oggetto di ulteriori approfondimenti:
- Il disegno: Statuti, metodi e tecniche.
- Gli strumenti del disegno
- Cenni sulle forme della rappresentazione
- Il disegno come dato
- Il disegno come esperienza della memoria, come documento critico dell’architettura, come mezzo di comunicazione
- Cenni sul rilievo architettonico;
- Rilevare: un metodo;
- Il rilievo come documento;
- Esperienza sul campo e restituzione grafica attraverso “modelli”.

Nel corso dell’offerta didattica la docenza terrà particolari approfondimenti relativi agli argomenti trattati sia in fase teorica che pratica.
Tali approfondimenti verranno effettuati attraverso la presentazione di materiali elaborati precedentemente per esperienze simili e contestualmente verranno spiegati software utili per la realizzazione degli obiettivi grafici da raggiungere.
Le lezioni saranno integrate da una serie di esercitazioni grafiche aventi come tema lo studio della rappresentazione e più in generale del linguaggio della rappresentazione e del rilievo dell’architettura.
Il corso va quindi recepito come occasione per approfondire e imparare teorie, tecniche e metodi di rappresentazione architettonica, finalizzati alla comunicazione ed espressione del linguaggio dell’architettura.
Lo scopo principale dell’insegnamento è di fornire agli allievi stimolanti riferimenti culturali e aggiornate tecniche di comunicazione, per comprendere criticamente le potenzialità dell’espressione architettonica contemporanea.
In questo conteso il corso si pone come momento di studio, come luogo di sperimentazione e verifica.
Tecniche per la modellazione solida (CAM)
Il modello architettonico rappresenta una modalità particolare di riflessione nella progettazione architettonica, in quanto esso stesso è uno strumento di lavoro per concepire, sviluppare e comunicare la forma e lo spazio.
Di recente, i modelli hanno attirato molta attenzione divenendo essi stessi approcci progettuali, utilizzati per introdurre nuove idee. Da sviluppare in relazione alle tecniche CAM
Testi docente Testi adottati
Manlio Brusatin, Storia delle linee, ed. Einaudi, Torino 1993.
Massimo Scolari, Il disegno obliquo, Marsilio, Venezia 2005
Vittorio Ugo, Fondamenti della rappresentazione architettonica, Progetto Leonardo, Bologna, 1997
Mario Docci, Diego Maestri, Manuale di rilevamento architettonico e urbano, Laterza, Bari 1994
Gaetano Ginex, Disegno e de-costruzione, Reggio Calabria 1998
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Descrizione Descrizione
Dispensa metodologica sui materiali da elaborare (dispensa) Descrizione
GHARDAIA Immagini (dispensa) Descrizione
Ghardaia PIANTE delle unità edilizie (dispensa) Descrizione
Materiale didattico (dispensa) Descrizione
Materiale didattico (dispensa) Descrizione
Materiale didattico (dispensa) Descrizione
Programma del Corso di Disegno dell'Architettura (dispensa) Descrizione
RILIEVO PLANIMETRICO DI GHARDAIA (Impianto Urbano) (dispensa) Descrizione
Shibam Anno accademico 2019 2020 (dispensa) Descrizione
TIPOLOGIE DA Habiter le desert (esercitazioni) Descrizione
GHARDAIA Programma del Corso Anno Accademico 2020 2021 (programma) Descrizione
AIT BAN HADDOU (varie) Descrizione
ALEPPO (varie) Descrizione
GHARDAIA Foto (varie) Descrizione
GHARDAIA Foto 2 (varie) Descrizione
Ghardaia MATERIALI (varie) Descrizione
Materiale didattico generico (varie) Descrizione
MODELLO IN LEGNO DI SHIBAM ( Edoardo Cavallaro pdf) (varie) Descrizione
NEFTA (varie) Descrizione
SIWA (varie) Descrizione
TRIPOLI (varie) Descrizione

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Gaetano Ginex
Ricevimento tutti i giovedì dalle 14,30 alle 16,30
Si prega di comunicare l'eventuale incontro per le revisioni telefonicamente al numero di cell. 333 3505704
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Canale: G-N

Erogazione SAR08 DISEGNO DELL' ARCHITETTURA in Architettura LM-4 c.u. A-F GINEX GAETANO
Docente Rosario BRANDOLINO
Obiettivi Questa disciplina ha in questi ultimi tempi guadagnato un ruolo di prima fila nella pratica professionale dell’architetto e ciò per il crescente interesse per il rinnovamento e la riqualificazione, la salvaguardia e la messa in sicurezza dei centri abitati, del paesaggio e dell’ambiente urbano in generale. Con il termine Disegno e Rilievo si indica quel complesso di operazioni che attraverso l’osservazione, l’analisi e la rappresentazione di tutte le componenti dell’architettura (da quelle dimensionali a quelle geometriche, da quelle strutturali a quelle costruttive) che consentono di cogliere l’intima essenza dell’elemento architettonico o urbano e ambientale oggetto di studio. L’attenzione sarà concentrata sull’impostazione del Disegno come linguaggio figurato e il Rilievo come atto dimensionale che segue la rappresentazione della “figura” sia essa di carattere semplice che complesso. Il campo di azione, per la messa in pratica di tali argomenti, sarà uno studio sul rilievo e sulla rappresentazione del SISTEMA DEI PERCORSI BIZANTINI IN CALABRIA con una particolare attenzione al tema delle “Architetture del silenzio” di cui i conventi sparsi nel territorio calabrese ne sono ancora oggi una importante traccia e testimonianza. Si daranno di tale argomento e Tema tutte le indicazioni necessarie affinchè lo studente possa affrontare consapevolmente il lavoro richiesto dalla Docenza.
Al termine del I ciclo lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito:
i fondamentali proiettivi della scienza della rappresentazione;
la teoria e le applicazioni dei metodi di rappresentazione;
la costruzione dei poliedri e delle superfici, la costruzione delle loro sezioni piane e delle loro compenetrazioni;
la teoria della forma e le possibili aggregazioni di forme elementari nel piano e nello spazio, la teoria del colore;
i principi informatori dell'analisi grafica dello spazio architettonico e i metodi per la visualizzazione di immagini mentali;
la capacità di eseguire i disegni di progetto e di rilievo dell'architettura, adottando le relative convenzioni nazionali e
internazionali;
la capacità di eseguire gli schizzi a mano libera, anche chiaroscurati, sia come supporto del processo progettuale che come
lettura diretta dell'architettura storica;
i fondamenti teorici della fotogrammetria terrestre;
la percezione e la comunicazione visiva;
la capacità di rappresentazione della città e del territorio finalizzata agli studi urbanistici;

La frequenza è obbligatoria.

Programma
Il programma si propone di definire un approccio teorico-operativo in relazione ai problemi di conoscenza del mondo fisico e della cultura materiale, attraverso sistemi finalizzati alla lettura e alla rappresentazione dell’architettura.

I principali temi trattati saranno:

- Contenuti sul disegno di architettura: analisi e relazioni tra architettura e disegno.
- Significati tematici nella rappresentazione: analisi e relazioni tra forma, spazio, modello.
- Contenuti e prassi sui procedimenti grafici del modellare-rappresentare, regesto deduttivo-dimostrativo.
- Cenni e nozioni su codici, convezioni e simboli nella restituzione e rappresentazione del disegno.

Si propone, inoltre, un approccio col “disegno” che, attraverso l’acquisizione di elementi formali e qualitativi, propone una lettura critica e compositiva per una corretta e pertinente “gestione” del rapporto tra luogo e progetto.
Lo scopo è di acquisire forme e attitudini indispensabili per una lettura critica e per un linguaggio della visione.
Testi docente Bibliografia:

Falcinelli R., Cromorama, Einaudi, Torino 2017
Docci M., Gaiani M., Maestri D., Scienza del Disegno, Città Studi, Torino 2017
Docci M., Chiavoni E., Saper leggere l’architettura, Laterza, Roma-Bari 2017
Handke P., Disegni, Jaca Book, Milano 2020
Ching F. D. K., with Juroszek S. P., Design drawing, 3ˆEd., John Wiley & Sons Inc, Hoboken,USA, 2019.

Sitografia di riferimento:

www.lineamenta.it
www.ilprogetto.it
www.rappresentazione.it

Altro materiale didattico:

Bibliografia tematica e altri supporti di approfondimento saranno consigliati durante il corso e verranno messi a disposizione degli studenti materiali didattici vari. Tali contenuti saranno scaricabili dal sito del Laboratorio Multimediale dell’Ateneo.
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Canale: O-Z

Erogazione SAR08 DISEGNO DELL' ARCHITETTURA in Architettura LM-4 c.u. A-F GINEX GAETANO
Docente Rosario BRANDOLINO
Obiettivi Questa disciplina ha in questi ultimi tempi guadagnato un ruolo di prima fila nella pratica professionale dell’architetto e ciò per il crescente interesse per il rinnovamento e la riqualificazione, la salvaguardia e la messa in sicurezza dei centri abitati, del paesaggio e dell’ambiente urbano in generale. Con il termine Disegno e Rilievo si indica quel complesso di operazioni che attraverso l’osservazione, l’analisi e la rappresentazione di tutte le componenti dell’architettura (da quelle dimensionali a quelle geometriche, da quelle strutturali a quelle costruttive) che consentono di cogliere l’intima essenza dell’elemento architettonico o urbano e ambientale oggetto di studio. L’attenzione sarà concentrata sull’impostazione del Disegno come linguaggio figurato e il Rilievo come atto dimensionale che segue la rappresentazione della “figura” sia essa di carattere semplice che complesso. Il campo di azione, per la messa in pratica di tali argomenti, sarà uno studio sul rilievo e sulla rappresentazione del SISTEMA DEI PERCORSI BIZANTINI IN CALABRIA con una particolare attenzione al tema delle “Architetture del silenzio” di cui i conventi sparsi nel territorio calabrese ne sono ancora oggi una importante traccia e testimonianza. Si daranno di tale argomento e Tema tutte le indicazioni necessarie affinchè lo studente possa affrontare consapevolmente il lavoro richiesto dalla Docenza.
Al termine del I ciclo lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito:
i fondamentali proiettivi della scienza della rappresentazione;
la teoria e le applicazioni dei metodi di rappresentazione;
la costruzione dei poliedri e delle superfici, la costruzione delle loro sezioni piane e delle loro compenetrazioni;
la teoria della forma e le possibili aggregazioni di forme elementari nel piano e nello spazio, la teoria del colore;
i principi informatori dell'analisi grafica dello spazio architettonico e i metodi per la visualizzazione di immagini mentali;
la capacità di eseguire i disegni di progetto e di rilievo dell'architettura, adottando le relative convenzioni nazionali e
internazionali;
la capacità di eseguire gli schizzi a mano libera, anche chiaroscurati, sia come supporto del processo progettuale che come
lettura diretta dell'architettura storica;
i fondamenti teorici della fotogrammetria terrestre;
la percezione e la comunicazione visiva;
la capacità di rappresentazione della città e del territorio finalizzata agli studi urbanistici;

La frequenza è obbligatoria.

Programma
Il programma si propone di definire un approccio teorico-operativo in relazione ai problemi di conoscenza del mondo fisico e della cultura materiale, attraverso sistemi finalizzati alla lettura e alla rappresentazione dell’architettura.

I principali temi trattati saranno:

- Contenuti sul disegno di architettura: analisi e relazioni tra architettura e disegno.
- Significati tematici nella rappresentazione: analisi e relazioni tra forma, spazio, modello.
- Contenuti e prassi sui procedimenti grafici del modellare-rappresentare, regesto deduttivo-dimostrativo.
- Cenni e nozioni su codici, convezioni e simboli nella restituzione e rappresentazione del disegno.

Si propone, inoltre, un approccio col “disegno” che, attraverso l’acquisizione di elementi formali e qualitativi, propone una lettura critica e compositiva per una corretta e pertinente “gestione” del rapporto tra luogo e progetto.
Lo scopo è di acquisire forme e attitudini indispensabili per una lettura critica e per un linguaggio della visione.
Testi docente Bibliografia:

Falcinelli R., Cromorama, Einaudi, Torino 2017
Docci M., Gaiani M., Maestri D., Scienza del Disegno, Città Studi, Torino 2017
Docci M., Chiavoni E., Saper leggere l’architettura, Laterza, Roma-Bari 2017
Handke P., Disegni, Jaca Book, Milano 2020
Ching F. D. K., with Juroszek S. P., Design drawing, 3ˆEd., John Wiley & Sons Inc, Hoboken,USA, 2019.

Sitografia di riferimento:

www.lineamenta.it
www.ilprogetto.it
www.rappresentazione.it

Altro materiale didattico:

Bibliografia tematica e altri supporti di approfondimento saranno consigliati durante il corso e verranno messi a disposizione degli studenti materiali didattici vari. Tali contenuti saranno scaricabili dal sito del Laboratorio Multimediale dell’Ateneo.
Erogazione tradizionale No
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Modulo: RILIEVO DELL' ARCHITETTURA

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2020/2021
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/17
Anno Terzo anno
Unità temporale
Ore aula 60
Attività formativa Attività formative affini ed integrative

Canale: A-F

Docente GAETANO GINEX
Obiettivi
Il corso propone un approccio generale e innanzitutto teorico in relazione ai problemi di conoscenza del mondo fisico e della cultura materiale, attraverso la lettura e la rappresentazione dell’architettura.
Si proporranno nozioni relative alla conoscenza del linguaggio grafico per la rappresentazione dell’architettura, in relazione alla città e il territorio.
Tale conoscenza è infatti il presupposto fondamentale per una corretta e pertinente “gestione” del patrimonio esistente e dei processi di trasformazione che lo riguardano.
In particolare il nucleo centrale del corso indagherà le differenti modalità di lettura e di rilievo del singolo manufatto edilizio, in relazione al contesto urbano che lo ospita.
Diversi saranno i casi di studio raccontati, come esempi delle diverse problematiche riscontrabili nelle diverse situazioni indagate.
L’esplicitazione del processo di conoscenza del reale indagato attraverso il metodo e soprattutto la prassi del rilievo, azione pratica e intellettuale insieme, è funzione della realizzazione di un ‘luogo’ dove tutti i dati che strutturano il fenomeno osservato, trovano un momento di riordino delle logiche che lo compongono.
Il corso si pone come obiettivi primari:
- Proporre la consapevolezza che l’analisi e il rilievo, condotti attraverso il disegno e la rappresentazione, dal dettaglio architettonico fino alla scala architettonica e urbana, sono gli strumenti prioritari con i quali, di fatto, si opera nel territorio.
- Definire una metodologia per la definizione di un progetto di rilievo mirato ai singoli casi di studio.
- Acquisire attitudini indispensabili per una lettura critica del costruito e per un linguaggio della visione.
Programma Programma del corso
Il Corso si articolerà in due momenti diversi (conoscitivo e applicativo) Il disegno e il rilievo dell’architettura.
I due momenti:
- un momento che prevede la presentazione dei contenuti da sviluppare come operazione da effettuare sul “campo” con l’illustrazione commentata dei materiali di base.
- un momento che prevede la definizione ed il completamento degli elaborati richiesti, supportati da incontri che avranno l’obiettivo di verificare le analisi effettuate sul “campo”.
In tale ottica verrà studiato nel modo più esteso possibile, il complesso tessuto morfologico di una architettura, come essa si costituisce nel suo rapporto tra architettura., forma, e ambiente e quali sono i sistemi di lettura per meglio comprenderlo e rappresentarlo.
Le procedure da adottare possono così essere sintetizzate:
- Identificazione della natura morfologica dei singoli elementi urbani che costituiscono l’armatura di un impianto urbano o di un sistema architettonico semplice;
- Analisi della gerarchia degli elementi esistenti funzionalmente e morfologicamente più stabili. “Identificazione della “Forma”.
- Particolare attenzione sarà rivolta alla elaborazione del modello digitale.
In ultimo il “progetto di rilievo” sarà inteso come operazione basilare da effettuare attraverso una serie consequenziale di fasi di lavoro.
Sono previsti moduli integrativi con esperti esterni.
Argomenti trattati
Gli argomenti che di seguito si elencano, saranno ampiamente approfonditi e alcuni di essi potranno divenire oggetto di ulteriori approfondimenti:
- Il disegno: Statuti, metodi e tecniche.
- Gli strumenti del disegno
- Cenni sulle forme della rappresentazione
- Il disegno come dato
- Il disegno come esperienza della memoria, come documento critico dell’architettura, come mezzo di comunicazione
- Cenni sul rilievo architettonico;
- Rilevare: un metodo;
- Il rilievo come documento;
- Esperienza sul campo e restituzione grafica attraverso “modelli”.

Nel corso dell’offerta didattica la docenza terrà particolari approfondimenti relativi agli argomenti trattati sia in fase teorica che pratica.
Tali approfondimenti verranno effettuati attraverso la presentazione di materiali elaborati precedentemente per esperienze simili e contestualmente verranno spiegati software utili per la realizzazione degli obiettivi grafici da raggiungere.
Le lezioni saranno integrate da una serie di esercitazioni grafiche aventi come tema lo studio della rappresentazione e più in generale del linguaggio della rappresentazione e del rilievo dell’architettura.
Il corso va quindi recepito come occasione per approfondire e imparare teorie, tecniche e metodi di rappresentazione architettonica, finalizzati alla comunicazione ed espressione del linguaggio dell’architettura.
Lo scopo principale dell’insegnamento è di fornire agli allievi stimolanti riferimenti culturali e aggiornate tecniche di comunicazione, per comprendere criticamente le potenzialità dell’espressione architettonica contemporanea.
In questo conteso il corso si pone come momento di studio, come luogo di sperimentazione e verifica.
Tecniche per la modellazione solida (CAM)
Il modello architettonico rappresenta una modalità particolare di riflessione nella progettazione architettonica, in quanto esso stesso è uno strumento di lavoro per concepire, sviluppare e comunicare la forma e lo spazio.
Di recente, i modelli hanno attirato molta attenzione divenendo essi stessi approcci progettuali, utilizzati per introdurre nuove idee. Da sviluppare in relazione alle tecniche CAM
Testi docente Testi adottati
Manlio Brusatin, Storia delle linee, ed. Einaudi, Torino 1993.
Massimo Scolari, Il disegno obliquo, Marsilio, Venezia 2005
Vittorio Ugo, Fondamenti della rappresentazione architettonica, Progetto Leonardo, Bologna, 1997
Mario Docci, Diego Maestri, Manuale di rilevamento architettonico e urbano, Laterza, Bari 1994
Gaetano Ginex, Disegno e de-costruzione, Reggio Calabria 1998
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Descrizione Descrizione
Appunti operativi (dispensa) Descrizione
Appunti per il rilievo dell'Edificio da rilevare (dispensa) Descrizione
Lezione Tecniche per la rappresentazione digitale (dispensa) Descrizione
Programma del Corso (Tempi) (programma) Descrizione
LEZIONE (varie) Descrizione
Lezione Rilievo (varie) Descrizione
Manualetto di tecniche e strumenti per il Rilievo (varie) Descrizione

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Gaetano Ginex
Ricevimento tutti i giovedì dalle 14,30 alle 16,30
Si prega di comunicare l'eventuale incontro per le revisioni telefonicamente al numero di cell. 333 3505704
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Canale: G-N

Erogazione SAR07 RILIEVO DELL' ARCHITETTURA in Architettura LM-4 c.u. A-F GINEX GAETANO
Docente Rosario BRANDOLINO
Obiettivi Questa disciplina ha in questi ultimi tempi guadagnato un ruolo di prima fila nella pratica professionale dell’architetto e ciò per il crescente interesse per il rinnovamento e la riqualificazione, la salvaguardia e la messa in sicurezza dei centri abitati, del paesaggio e dell’ambiente urbano in generale. Con il termine Disegno e Rilievo si indica quel complesso di operazioni che attraverso l’osservazione, l’analisi e la rappresentazione di tutte le componenti dell’architettura (da quelle dimensionali a quelle geometriche, da quelle strutturali a quelle costruttive) che consentono di cogliere l’intima essenza dell’elemento architettonico o urbano e ambientale oggetto di studio. L’attenzione sarà concentrata sull’impostazione del Disegno come linguaggio figurato e il Rilievo come atto dimensionale che segue la rappresentazione della “figura” sia essa di carattere semplice che complesso. Il campo di azione, per la messa in pratica di tali argomenti, sarà uno studio sul rilievo e sulla rappresentazione del SISTEMA DEI PERCORSI BIZANTINI IN CALABRIA con una particolare attenzione al tema delle “Architetture del silenzio” di cui i conventi sparsi nel territorio calabrese ne sono ancora oggi una importante traccia e testimonianza. Si daranno di tale argomento e Tema tutte le indicazioni necessarie affinchè lo studente possa affrontare consapevolmente il lavoro richiesto dalla Docenza.
Al termine del II ciclo lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito:
effettuare rilievi a vista e con misure dirette di organismi semplici;
restituire il rilievo diretto con appropriati elaborati grafici, di documentazione sia metrica (piante e alzati) che morfologica
(assonometrie);
rappresentare lo spazio architettonico, applicando metodi e procedure della scienza della rappresentazione, sia con l'ausilio
degli strumenti del disegno tecnico, sia a mano libera;
rappresentare correttamente il progetto alle diverse scale, ivi compresi gli elaborati esecutivi di insieme e di dettaglio;
i metodi di rilevamento strumentale e le problematiche relative al rilievo dei tematismi ed alla loro restituzione;
la capacità di eseguire un rilievo architettonico o urbano, condotto con tecniche dirette e strumentali integrate, alle diverse
scale e fino al rilievo di dettaglio;
la capacità di eseguire la restituzione del rilievo strumentale anche con l'impiego di stazioni grafiche e tracciatori automatici;
la capacità di applicare tutte le tecniche acquisite in uno dei settori sopra indicati, sfruttandone ogni possibile sinergia.



La frequenza è obbligatoria.


Programma Il programma si propone di definire un approccio teorico-operativo in relazione ai problemi di conoscenza del mondo fisico e della cultura materiale, attraverso sistemi finalizzati al rilevamento e alla rappresentazione dell’architettura.

I principali temi trattati saranno:

- Definizione generale del rilievo architettonico
- Definizione generale del rilievo urbano
- Contenuti e prassi del rilievo diretto e strumentale
- Lineamenti di restituzione e rappresentazione dell’architettura
- Cenni e nozioni su codici, convezioni e simboli nella restituzione grafica del rilievo.
Testi docente
Bibliografia di riferimento:

De Luca L., La fotomodellizzazione architettonica. Rilievo, modellazione, rappresentazione di edifici a partire da fotografie, Dario Flaccovio, 2011
Docci M., Maestri D., Manuale di rilevamento architettonico e urbano, Laterza, Roma-Bari 2009
Docci M., Gaiani M., Maestri D., Scienza del Disegno, Città Studi, Torino 2017
Migliari R. (a cura di), Frontiere del rilievo: dalla matita alle scansioni 3D, Gangemi, Roma 2009
Ching F.D.K., A visual dictionary of architecture, John Wiley & Sons, Hoboken, USA, 2011.

Sitografia di riferimento:

www.lineamenta.it
www.ilprogetto.it
www.rappresentazione.it

Altro materiale didattico:

Durante il corso verranno messi a disposizione degli studenti materiali didattici vari.
Tali contenuti saranno scaricabili dal sito del Laboratorio Multimediale dell’Ateneo.



Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Canale: O-Z

Erogazione SAR07 RILIEVO DELL' ARCHITETTURA in Architettura LM-4 c.u. A-F GINEX GAETANO
Docente Rosario BRANDOLINO
Obiettivi Questa disciplina ha in questi ultimi tempi guadagnato un ruolo di prima fila nella pratica professionale dell’architetto e ciò per il crescente interesse per il rinnovamento e la riqualificazione, la salvaguardia e la messa in sicurezza dei centri abitati, del paesaggio e dell’ambiente urbano in generale. Con il termine Disegno e Rilievo si indica quel complesso di operazioni che attraverso l’osservazione, l’analisi e la rappresentazione di tutte le componenti dell’architettura (da quelle dimensionali a quelle geometriche, da quelle strutturali a quelle costruttive) che consentono di cogliere l’intima essenza dell’elemento architettonico o urbano e ambientale oggetto di studio. L’attenzione sarà concentrata sull’impostazione del Disegno come linguaggio figurato e il Rilievo come atto dimensionale che segue la rappresentazione della “figura” sia essa di carattere semplice che complesso. Il campo di azione, per la messa in pratica di tali argomenti, sarà uno studio sul rilievo e sulla rappresentazione del SISTEMA DEI PERCORSI BIZANTINI IN CALABRIA con una particolare attenzione al tema delle “Architetture del silenzio” di cui i conventi sparsi nel territorio calabrese ne sono ancora oggi una importante traccia e testimonianza. Si daranno di tale argomento e Tema tutte le indicazioni necessarie affinchè lo studente possa affrontare consapevolmente il lavoro richiesto dalla Docenza.
Al termine del II ciclo lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito:
effettuare rilievi a vista e con misure dirette di organismi semplici;
restituire il rilievo diretto con appropriati elaborati grafici, di documentazione sia metrica (piante e alzati) che morfologica
(assonometrie);
rappresentare lo spazio architettonico, applicando metodi e procedure della scienza della rappresentazione, sia con l'ausilio
degli strumenti del disegno tecnico, sia a mano libera;
rappresentare correttamente il progetto alle diverse scale, ivi compresi gli elaborati esecutivi di insieme e di dettaglio;
i metodi di rilevamento strumentale e le problematiche relative al rilievo dei tematismi ed alla loro restituzione;
la capacità di eseguire un rilievo architettonico o urbano, condotto con tecniche dirette e strumentali integrate, alle diverse
scale e fino al rilievo di dettaglio;
la capacità di eseguire la restituzione del rilievo strumentale anche con l'impiego di stazioni grafiche e tracciatori automatici;
la capacità di applicare tutte le tecniche acquisite in uno dei settori sopra indicati, sfruttandone ogni possibile sinergia.



La frequenza è obbligatoria.


Programma Il programma si propone di definire un approccio teorico-operativo in relazione ai problemi di conoscenza del mondo fisico e della cultura materiale, attraverso sistemi finalizzati al rilevamento e alla rappresentazione dell’architettura.

I principali temi trattati saranno:

- Definizione generale del rilievo architettonico
- Definizione generale del rilievo urbano
- Contenuti e prassi del rilievo diretto e strumentale
- Lineamenti di restituzione e rappresentazione dell’architettura
- Cenni e nozioni su codici, convezioni e simboli nella restituzione grafica del rilievo.
Testi docente
Bibliografia di riferimento:

De Luca L., La fotomodellizzazione architettonica. Rilievo, modellazione, rappresentazione di edifici a partire da fotografie, Dario Flaccovio, 2011
Docci M., Maestri D., Manuale di rilevamento architettonico e urbano, Laterza, Roma-Bari 2009
Docci M., Gaiani M., Maestri D., Scienza del Disegno, Città Studi, Torino 2017
Migliari R. (a cura di), Frontiere del rilievo: dalla matita alle scansioni 3D, Gangemi, Roma 2009
Ching F.D.K., A visual dictionary of architecture, John Wiley & Sons, Hoboken, USA, 2011.

Sitografia di riferimento:

www.lineamenta.it
www.ilprogetto.it
www.rappresentazione.it

Altro materiale didattico:

Durante il corso verranno messi a disposizione degli studenti materiali didattici vari.
Tali contenuti saranno scaricabili dal sito del Laboratorio Multimediale dell’Ateneo.



Erogazione tradizionale No
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1697501

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1697181/2

Tel +39 0965.1696182/3

Indirizzo e-mail

Ufficio didattica

Tel +39 0965.1697187/232

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Ufficio Ricerca

Tel +39 0965.1697530

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail

Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1697510

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Orientamento

Indirizzo e-mail

Laboratorio Multimediale

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram