Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione AccessibilitÓ vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

21 febbraio | Le città italiane fra azzardo sismico e mancata prevenzione

Presentazione dell'Atlante del Consiglio Nazionale degli Ingeneri un nuovo strumento di conoscenze e di valutazione

L’Italia è un Paese caratterizzato da una diffusa sismicità, come è testimoniato dai numerosi terremoti che si sono da sempre succeduti, con effetti talvolta disastrosi. Oggi, forse più che in passato, anche terremoti di bassa intensità possono causare effetti significativi in tessuti urbani molto vulnerabili e densamente abitati quali sono quelli italiani.
Le città, con i loro territori comunali, sono una realtà viva e indispensabile per la vita economica, sociale e culturale del Paese. Tuttavia, la loro storia sismica è quasi sempre ignorata dai residenti, dagli amministratori e perfino dai professionisti dell’abitare, ed è assente nella cultura diffusa: sia i danni causati dai terremoti, sia le successive ricostruzioni sono fatti dimenticati, o mai del tutto compresi.
L’Atlante Le città italiane fra azzardo sismico e mancata prevenzione, che viene presentato in questo convegno, apre una finestra sui danni causati dai terremoti nelle città e nei loro territori, sulle travagliate e lunghe ricostruzioni e sulle tante riparazioni, più o meno affrettate; ma anche sull’erosione dei beni culturali e sugli elementi antropici che hanno concorso e che concorrono tuttora all’aumento della vulnerabilità del costruito urbano. Il termine azzardo, qui usato, deriva dall’arabo a-zahr e indica il gioco dei dadi, in cui la sorte – in questo caso l’accadimento dei terremoti – non è nota né programmabile e gli esiti sono del tutto incerti. Quello che invece si può prevedere è la risposta dell’edificato, pur con margini di incertezza, grazie ai saperi tecnici e alla conoscenza di cosa è già successo in passato.
In Italia la prevenzione non è stata e non è un pilastro della cultura e della governance del Paese, ma è ora che nuove strategie trasformino la consapevolezza della pericolosità sismica e della vulnerabilità delle nostre città in una vera cultura del rischio e della sicurezza, quindi in un motore economico e sociale a vantaggio di tutti i centri abitati e delle future generazioni.

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1697501

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1697181/2

Tel +39 0965.1696182/3

Indirizzo e-mail

Ufficio didattica

Tel +39 0965.1697187/232

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Ufficio Ricerca

Tel +39 0965.1697530

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail

Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1697510

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Orientamento

Indirizzo e-mail

Laboratorio Multimediale

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram