Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

GRAFICA E MULTIMEDIALITÀ

Corso Design
Curriculum Product design
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2021/2022
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/17
Anno Secondo anno
Unità temporale
Ore aula 60
Attività formativa Attività formative caratterizzanti

Canale: A-L

Docente FRANCO PRAMPOLINI
Obiettivi Conoscenza e capacità di comprensione
Il termine grafica sintetizza il percorso ed i prodotti della progettazione orientati alla comunicazione visiva. Il corso è destinato a fornire le basi critiche e operative per uno sviluppo consapevole dell’approccio alla cultura visuale come attività progettuale in sé, sintesi di tecnica e creatività.
Gli studenti approfondiranno la capacità di interpretarne i fenomeni e le tecniche nella loro evoluzione storica, mediante l'uso degli strumenti metodologici di base, con specifico riferimento alle tematiche del Design, ma con una visione più ampia ed articolata.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente acquisirà, inoltre, le conoscenze degli elementi di grafica e multimedialità attraverso seminari teorico-pratici sulle tematiche principali sviluppate in connessione con l’uso dei più diffusi software, con particolare attenzione ai sistemi freeware.

Autonomia di giudizio
Gli studenti acquisiranno, inoltre, le conoscenze teoriche relative agli elementi fondamentali di storia della cultura visiva – la nascita delle scuole di grafica, l’evoluzione della tipografia, il linguaggio del colore – e le competenze per trasferire quanto appreso in un progetto personale di comunicazione.

Abilità comunicative
Gli studenti approfondiranno la capacità di interpretarne i fenomeni e le tecniche nella loro evoluzione storica, mediante l'uso degli strumenti metodologici di base, con specifico riferimento alle tematiche del Design, ma con una visione più ampia ed articolata.

Capacità d’apprendimento
Indubbiamente quanto precedentemente descritto consentirà ad ogni singolo studente di proseguire lo studio in modo autonomo anche dopo che l’insegnamento sarà concluso anche attraverso approfondimenti culturali specifici sui numerosi testi consigliati.



Programma Il corso sarà organizzato in seminari tematici che forniranno i riferimenti storici e gli strumenti tecnici per costruire autonomamente abilità operative nei diversi settori. Gli argomenti trattati spazieranno dai fondamenti della teoria della composizione e analisi dell’immagine. La rappresentazione dell’architettura sarà trattata attraverso le sue principali articolazioni: raffigurazione del progetto, racconto del costruito, narrazione letteraria e fantastica, rilievo e modellazione

1. Introduzione: Disegno, … quindi esisto.
2. Teoria della forma (Gestalt): interpretare e progettare un’immagine.
3. Storia e teoria del colore.
4. Lettering.
5. Fotografia / Video
6. Image processing: vettori e raster
7. Modellazione 3D: costruzione di figure 3D tramite operazioni semplici e tramite fotomodellazione.
8. Animazione: software per l’editing di brevi filmati e per la produzione di animazioni.

La parte finale del corso sarà svolta in forma di workshop e consisterà nello sviluppo di un progetto originale di comunicazione a scelta dello studente con tecnica libera: una brochure, un breve video, un fumetto, relativo alle tematiche specifiche del Corso di Studio. L’elaborato dovrà essere presentato all’esame finale, assieme ad una o più schede, nella quali saranno riassunte le principali motivazioni tecniche e creative delle scelte effettuate.
Testi docente - Ugo Volli, “Il nuovo libro della comunicazione. Che cosa significa comunicare: idee, tecnologie, strumenti, modelli”, Il Saggiatore, 2010

- Bruno Munari, Design e comunicazione visiva. Contributo a una metodologia didattica, Laterza, Bari, 2017 (prima ed. 1992).

- John Maeda, Le leggi della semplicità, Bruno Mondadori, Milano, 2006.


I riferimenti a siti e risorse on line saranno forniti durante il corso dalla docenza.
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Franco Prampolini
Tutti i martedi mattina, dalle ore 09,00 alle ore 11,30, Dipartimento PAU, stanza D-4 (Stecca 4, piano terra), previo appuntamento via mail, oltre alla possibile richiesta di un appuntamento sui canali Teams anche in altri orari o via mail:
franco.prampolini@unirc.it.
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online pubblicato. Per visualizzarlo, autenticarsi in area riservata.

Canale: M-Z

Docente AGOSTINO URSO
Obiettivi Conoscenza e capacità di comprensione
Il termine grafica sintetizza il percorso ed i prodotti della progettazione orientati alla comunicazione visiva. Il corso è destinato a fornire le basi critiche e operative per uno sviluppo consapevole dell’approccio alla cultura visuale come attività progettuale in sé, sintesi di tecnica e creatività.
Gli studenti approfondiranno la capacità di interpretarne i fenomeni e le tecniche nella loro evoluzione storica, mediante l'uso degli strumenti metodologici di base, con specifico riferimento alle tematiche del Design, ma con una visione più ampia ed articolata.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente acquisirà, inoltre, le conoscenze degli elementi di grafica e multimedialità attraverso seminari teorico-pratici sulle tematiche principali sviluppate in connessione con l’uso dei più diffusi software, con particolare attenzione ai sistemi freeware.

Autonomia di giudizio
Gli studenti acquisiranno, inoltre, le conoscenze teoriche relative agli elementi fondamentali di storia della cultura visiva – la nascita delle scuole di grafica, l’evoluzione della tipografia, il linguaggio del colore – e le competenze per trasferire quanto appreso in un progetto personale di comunicazione.

Abilità comunicative
Gli studenti approfondiranno la capacità di interpretarne i fenomeni e le tecniche nella loro evoluzione storica, mediante l'uso degli strumenti metodologici di base, con specifico riferimento alle tematiche del Design, ma con una visione più ampia ed articolata.

Capacità d’apprendimento
Indubbiamente quanto precedentemente descritto consentirà ad ogni singolo studente di proseguire lo studio in modo autonomo anche dopo che l’insegnamento sarà concluso anche attraverso approfondimenti culturali specifici sui numerosi testi consigliati.



Programma Lo studente, che potrà scegliere liberamente due dei temi di analisi (definiti al primo “descrizione sintetica dell’insegnamento”), dovrà produrre una serie di elaborati da individuare tra una delle tre combinazioni di media proposte dalla docenza.
L’elenco dei media considerati è così composto: disegno (sia tecnico che a mano libera), render, modelli, animazioni, testo, fotografia, video, musica.
Le tre combinazioni di media individuate saranno:
- Primo esercizio la costruzione di un fumetto;
– Secondo esercizio un elaborato costituito da un filmato;
– Terzo esercizio una tavola grafica composta da parti 2D e 3D.
Testi docente 1. Anceschi, G., L’oggetto della raffigurazione. Etas, Milano (1992).
2. Arnheim, R., Arte e percezione visiva. Italian edition. Feltrinelli Editore, Milano (1997).
3. Bissanti, A. (ed.), The Design Book. Italian edition. L’ippocampo, Milano (2016).
4. Bradbury, D., Modernismo. Arredi, design e grafica 1920-1950. Italian edition. Mondadori Electa. Milano (2019).
5. Frampton, K., Storia dell'architettura moderna. Italian edition. Zanichelli, Bologna (1986).
6. Kepes, G., Il linguaggio della visione. Edizioni Dedalo, Bari (1990)..
7. McDermott, C., Il Secolo del Design. Logos, Modena (2001).
8. McCloud, S., Capire il fumetto. L’arte invisibile. Pavesio, Torino (2006).
9. Munari, B., Design e comunicazione visiva. Edizioni Laterza, Bari (1994).
10. Tschichold, J., The New Typography. 1st English translation. University of California Press, Berkeley and Los Angeles (1987).
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Agostino Urso
Si ricevono gli studenti il MERCOLEDI' MATTINA alle ore 11.00 presso il Laboratorio Multimediale
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1697501

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1697181/2

Tel +39 0965.1696182/3

Indirizzo e-mail

Ufficio didattica

Tel +39 0965.1697187/232

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Ufficio Ricerca

Tel +39 0965.1697530

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail

Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1697510

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Orientamento

Indirizzo e-mail

Laboratorio Multimediale

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram