Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

La pianificazione per la mitigazione dei rischi ambientali

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2018/2019
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/21
Anno Primo anno
Unità temporale
Ore aula 60
Attività formativa

Canale Unico

Docente GIUSEPPE FERA
Obiettivi N.D.
Programma Il tema del progetto dello spazio urbano viene affrontato alla luce di uno specifico aspetto rappresentato dalle condizioni di sicurezza che esso offre e dalla sua resilienza in presenza di eventi catastrofici. In particolare, in riferimento alle specifiche condizioni del territorio nell’area dello Stretto saranno presi in esami due temi: i terremoti ed il rischio idrogeologico.
In termini formativi ciò significa che il corso, a partire dal corpus centrale della disciplina urbanistica, si presenta anche con caratteri di multidisciplinarietà che riguarderanno aspetti legati alle discipline geologiche e delle tecnologie costruttive.
Dopo secoli di inconsapevolezza, rassegnazione e urbanizzazione selvaggia, solo recentemente si è affermata l’idea che i danni derivanti dai fenomeni naturali, geologici, meteorologici, ecc.., possono essere prevenuti, o almeno mitigati, attraverso adeguate politiche di intervento. Fra queste un ruolo fondamentale è rappresentato dalla disciplina urbanistica e dalla sua capacità di garantire, mediante piani e programmi, un uso prudente e sostenibile del territorio. A tale scopo da diversi anni ormai in numerosi paesi, Italia compresa, sono strati introdotti nuove norme e nuovi strumenti legislativi ed urbanistici in grado finalizzati a garantire un uso del suolo ed interventi in grado di aumentare la sicurezza e la resilienza dei centri urbani.
Da quanto sopra ne deriva la necessità di un processo formativo in grado di preparare tecnici esperti in grado di affrontare con adeguata preparazione i temi in questione.

Con particolare riferimento alle condizioni geografiche della regione Calabria e dell’Area dello Stretto il corso intende approfondire i temi legati alla valutazione e mitigazione del rischio sismico.
Il corso prevede, pertanto, una parte generale, consistente in una serie di lezioni frontali, che affronterà i temi inerenti la definizione del concetto di rischio, il processo di valutazione dello stesso, gli strumenti di carattere urbanistico e programmatico per la mitigazione dello stesso, le politiche di protezione civile.
Nella parte generale si tratteranno i seguenti argomenti

La città sostenibile: sicurezza e resilienza
Sicurezza dai rischi, resilienza e sviluppo economico
Rischi naturali o rischi antropici?
La salvaguardia dai rischi ambientali: previsione, prevenzione (mitigazione) e gestione dell’emergenza
Ruolo della pianificazione e della programmazione territoriale per la mitigazione dei rischi ambientali

Il concetto di rischio: valutazione e prevenzione
Il concetto di rischio e le sue componenti: pericolosità, esposizione e vulnerabilità;
Il processo di pianificazione per la mitigazione: identificazione, valutazione, mitigazione / prevenzione
La valutazione del rischio e la costruzione degli scenari di danno

Rischio sismico, territorio, pianificazione
I terremoti: miti, leggende e verità scientifiche.
Le politiche di prevenzione e le normative antisismiche.
La vulnerabilità urbana e il ruolo della pianificazione urbanistica
La Legge urbanistica regionale della Calabria e le Linee guida del QTR

Terremoti e ricostruzione nella storia della Calabria e dell’Area dello Stretto
Il terremoto della Val di Noto del 1693 ed il Piano di Catania
Il terremoto del 1783 e la scoperta della Calabria
Il terremoto del 1908 ed i piani Borzì e De Nava

La valutazione del rischio sismico ed i sistemi informativi territoriali
La pericolosità sismica: pericolosità di base e pericolosità locale
La valutazione dell’esposizione: popolazione, manufatti, valore
La valutazione della vulnerabilità: vulnerabilità fisica, funzionale e sociale
La valutazione del rischio e gli scenari di danno

La mitigazione del rischio sismico
La struttura urbana minima (SUM)
La pianificazione urbanistica normativa e il pricipio di “prudent land use”
I programmi operativi di mitigazione
La conservazione dei centri storici e del patrimonio culturale
I Piani di protezione civile

Risultati attesi (acquisizione di conoscenze da parte dello studente)
Conoscenza delle dinamiche che sottendono ai fenomeni sismici e geologici
Conoscenza e consapevolezza delle azioni antropiche che possono incrementare la pericolosità ed il rischio complessivo
Acquisizione delle conoscenze necessarie nel campo della programmazione e pianificazione urbanistica per analizzare, progettare e gestire piani urbanistici e programmi operativi per la mitigazione del rischio sismico e per gli interventi in caso di emergenza
Testi docente Fera G. (1991), La città antisismica, Gangemi, Roma.
Fera G. (a cura di) (1998), Dossier “Terremoti e pianificazione”, in Urbanistica n° 110
De Paoli R.G. (2010), Rischio sismico e centri urbani, F. Angeli, Milano - Roma
Segnalini O. (a cura di) “Rischio e pianificazione urbanistica”, Gerundo R. (a cura di) “Rischio territoriale e sicurezza dell’ambiente antropizzato”, in Urbanistica n° 117, 2001.
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria Si
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto Si
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1697501

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1697181/2

Tel +39 0965.1696182/3

Indirizzo e-mail

Ufficio didattica

Tel +39 0965.1697520

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Ufficio Ricerca

Tel +39 0965.1697530

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail

Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1697510

Fax +39 0965.1697550

Indirizzo e-mail


Orientamento

Indirizzo e-mail

Laboratorio Multimediale

Indirizzo e-mail

Social

Feed RSS

Facebook

Twitter

YouTube